La storia, perchè?

Marx diceva che la storia è “storia delle lotte di classe”.

Oggi, sfogliando un qualsiasi manuale di storia, ci si rende conto che ogni capitolo, ogni pagina è storia di diritti negati.
Storia di potere che opprime e di singoli o classi o popoli che non ci stanno.
Storia di sperequazioni economiche e sociali stridenti alle quali singoli o classi o popoli si ribellano.
Questo facciamo ogni giorno. 

Affrontiamo lo studio di un passato di lotte e sangue raffrontandolo ad un presente di lotte e sangue, di licenziamenti e barconi rovesciati.
Ogni giorno cerchiamo di trasmettere ai giovani la speranza che, se studiano, si impegnano, si attivano nella difesa dei diritti e della democrazia, non sarà sempre così.
Buongiorno.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...