Giovedì 4 Aprile 1968 – The day Martin Luther King died

martin_luther_king"Se non puoi essere un pino sul monte,
sii una saggina nella valle,
ma sii la migliore piccola saggina
sulla sponda del ruscello.
Se non puoi essere un albero,
sii un cespuglio.
Se non puoi essere un’autostrada
sii un sentiero.
Se non puoi essere il sole,
sii una stella.
Sii sempre il meglio
di ciò che sei.
Cerca di scoprire il disegno
che sei chiamato ad essere,
poi mettiti a realizzarlo nella vita."

martin-luther-king.jpg

devron.wordpress.com
QUARANTUNO ANNI FA, IL 4 APRILE DEL 1968, MORIVA

Martin Luther King

il reverendo nero che ha segnato la stagione dei diritti civili in America

www.windoweb.it

"Alle 18:01 King esce sul balcone del secondo piano del motel, dove viene colpito da un colpo di fucile di precisione alla testa. Come testimoniato da Jesse Jackson, presente al momento dello sparo, le ultime parole di King furono rivolte al musicista Ben Branch, che avrebbe dovuto suonare quella sera ad un incontro locale in una chiesa dove era programmato un culto. King gli chiese di intonare, e bene, il suo inno preferito Take my hand, my precious Lord (prendimi per mano, mio prezioso Signore), poi intonato davvero dalla celebre Mahalia Jackson, cara amica di King, nel corso dei suoi funerali"

http://it.wikipedia.org/wiki/Martin_Luther_King

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Notizie e politica. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Giovedì 4 Aprile 1968 – The day Martin Luther King died

  1. Fausta ha detto:

    Posso davvero dire di aver vissuto a contatto con la storia – con tanta parte della storia moderna. Ricordo ancora quando alla radio parlarono dell\’uccisione di Gandhi. Il giorno dopo, a scuola (ero in IV elementare) la maestra ci parlò di lui….Martin Luther King è stato un ispiratore per me, che mi proposi di educare la mia bambina che era nata l\’anno prima, con i suoi valori: pace, giustizia, libertà, fratellanza….Spero di esserci riuscita!Non conoscevo quell\’inno: è così struggente!!!!Grazie Giusy, anche io sto nel numero dei tuoi allievi….Buona domenica!

  2. Giusy ha detto:

    Cara Fausta,sono io a seguirti, imparare da te, dalla tua cultura e dalla tua esperienza…Il brano di Mahalia Jackson è da brivido…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...