Pensiero sul cuscino

"Io ho creduto in te,

sicuro di poter credere nella vita del Mondo

(io che sempre ragazzo, non posso, nella mia solitaria gioia, gioire di ciò che non è in me) fuori di me,

fermo rapito,

davanti ai tuoi campi e borghi che ancora non conosco,

e dei tuoi uomini mescolati al sole,

tenero nel capirti,

duro nell’amarti,

in chiarori e nebbie che sempre mi nascondevano

il tuo vero, beato, lontano esistere.

Schiavo dei primi giorni,

delle prime sere del mio destino di ragazzo

senza né Cristo né Mondo,

ti amavo

e diventavo cattivo"

[Pier Paolo Pasolini, La nuova gioventù, Einaudi]

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Libri. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...