Pensiero sul cuscino

nebbia23

"Rendiamoci dunque conto delle nostre possibilità:

noi siamo qualcosa, ma non siamo tutto;

quel tanto di essere che possediamo ci nasconde la vista dell’infinito.

 

[…] Questa è la nostra vera condizione,

la quale ci rende incapaci di sapere con certezza e di ignorare assolutamente.

Noi navighiamo in un vasto mare,

sempre incerti ed instabili,

sballottati da un capo all’altro.

mareblu1

Qualunque scoglio a cui pensiamo di attaccarci e restare saldi,

viene meno e ci abbandona e,

se l’inseguiamo,

sguscia alla nostra presa,

ci scivola di mano e fugge in una fuga eterna.

 

Per noi nulla si ferma.

 

Questa è la nostra naturale condizione,

che tuttavia è la più contraria alla nostra inclinazione:

 

desideriamo ardentemente trovare un assetto stabile

e una base ultima per edificarvi una torre

che si levi fino all’infinito,

toscana_faro

ma ogni nostro fondamento si squarcia e la terra s’apre in abissi".

passorolle

 

(B Pascal)

                                    « Ci fu un uomo che a 12 anni, con aste e cerchi, creò la matematica;

                                                     che a 16 compose il più dotto trattato sulle coniche dall’antichità in poi;

                                                   che a 19 condensò in una macchina una scienza che è dell’intelletto;

                                         che a 23 dimostrò i fenomeni del peso dell’aria ed eliminò uno dei grandi errori della fisica antica;

                                         che nell’età in cui gli altri cominciano appena a vivere, avendo già                         percorso tutto l’itinerario delle scienze umane, si accorge della loro vanità e volge la mente alla religione;

                  […] che, infine, […] risolse quasi distrattamente uno dei maggiori problemi della geometria e scrisse dei pensieri che hanno sia del divino che dell’umano.

Il nome di questo genio è Blaise Pascal. »

Blaise_Pascal

(François-René de Chateaubriand)

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Libri. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Pensiero sul cuscino

  1. Ursula ha detto:

    leggendo questo post mi è venuta in mente questa massima…. il più bello dei mari è quello che non navigammo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...