Romanticismo, categoria dello Spirito

Chi tu non abbandoni, o Genio,

né tempesta né pioggia

lo faranno tremare.

Chi tu non abbandoni, Genio,

la nube tempestosa

e la bufera della grandine

affronterà cantando / come l’allodola

o tu lassù…

 

Chi tu non abbandoni, Genio,

lo adagerai sulle tue piume di lana

quando dormirà sulla montagna,

lo proteggerai con le tue ali nella mezzanotte della selva, (…)

Questa è acqua, questa è terra,

questo è il figlio dell’acqua e della terra,

sopra il quale io passo simile agli dei.

 

Voi siete pure come il cuore delle acque,

voi siete pure come il midollo della terra,

voi siete intorno a me, ed io cammino

sospeso sull’acqua e sulla terra

simile agli dei.250px-Caspar_David_Friedrich_032

 

Canto del viandante nella tempesta (W.Goethe)

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...